28/08/2018 4.00

Arnaboldi ko davanti al pubblico amico. Cadono le teste di serie

Pubblico comasco gelato nonostante il caldo. Andrea Arnaboldi, tennista di casa, cade all’esordio pagando a carissimo prezzo un doppio fallo sul match point per Roberto Marcora nel tie break del terzo set (2-6 6-4 7-6). Partita che in canturino sembrava avere in mano prima che il giocatore di Busto Arsizio riuscisse a ribaltarla aggrappandosi al servizio, miniera d’oro nei momenti delicati del match. Oltre a Marcora, che già aveva giocato bene per tutto il tabellone di qualificazione e che ora da lucky loser si trova agli ottavi, si segnala l’ottima giornata dei giocatori italiani che passano in forze al secondo turno del Challenger Atp “Città di Como”. A partire da Filippo Baldi, che compie l’impresa di giornata battendo in tre set (6-3 2-6 6-4) la testa di serie numero 4, il brasiliano Thiago Monteiro. Benissimo poi, con vittorie rapide e convincenti, Lorenzo Giustino (6-2 6-1 a Stephane Robert, francese testa di serie numero 6) e Matteo Donati (6-0 6-4 al brasiliano Rogerio Dutra Silva) che a Como gioca sempre ad ottimo livello. Ma applausi anche a Gianluca Mager, in arrivo dalle qualificazioni, che seppur perdendo ha impegnato fino alla fine (6-4 6-7 7-6 in 2 ore e 30 minuti) l’argentino Juan Ignacio Londero, una delle poche teste di serie (la 5) che si è salvata dal naufragio.

ELIMINATO IL CAMPIONE USCENTE
La giornata di oggi al Challenger di Como è infatti costata cara a molti dei favoriti della vigilia. Sono caduti nell’ordine il secondo del tabellone, il boliviano Hugo Dellien, il campione uscente Pedro Sousa (portoghese, piegato dal giovane cileno Christian Garin), mentre degli altri (Monteiro, Robert e Dutra Silva) avevamo già detto. Fatto ben spiegabile con il livello molto alto del torneo di Villa Olmo, dove anche una testa di serie per passare il turno deve giocare al top per non trovarsi poi con le valigie da chiudere pensando alla prossima destinazione. Nessun problema invece, nell’ultimo match giocato sul campo centrale, per il tedesco Dustin Brown che ha battuto agevolmente il croato Ante Pavic in nemmeno un’ora di gioco.

IL PROGRAMMA DI DOMANI
L’incertezza regna sovrana, nel tabellone del Challenger di Como dove è davvero difficile fare pronostici (a parte il favoritissimo Martin Klizan). Il programma di domani inizierà alle 10.30 e vedrà scendere in campo (tutti sul centrale) quattro incontri di secondo turno. La giornata sarà aperta dal derby azzurro tra Gian Marco Moroni e Filippo Baldi (confronto che promette spettacolo), per seguire con il derby slovacco tra la testa di serie numero 1, Martin Klizan, e Andrej Martin. Sarà poi la volta di Lorenzo Giustino con il croato Viktor Galovic per chiudere – non prima delle 18 – con Matteo Donati e l’argentino Federico Coria, fratellino del noto Guillermo che fu numero 3 al mondo nel 2004. Prima di questo ultimo match – sempre sul centrale – spazio anche al doppio con Dustin Brown protagonista in coppia con l’altro tedesco Andre Begermann, contro i sudamericani Martin Cuevas (Uruguay) e Hugo Dellien (Bolivia).

RISULTATI

1° turno tabellone principale: Lorenzo Giustino (Ita) batte Stephane Robert (Fra, 6) 6-2 6-1; Tomislav Brkic (Bih) b. Ivan Nedelko (Rus) 6-2 4-1 rit; Matteo Donati (Ita) b. Rogerio Dutra Silva (Bra, 8) 6-0 6-4; Filippo Baldi (Ita, Wc) b. Thiago Monteiro (Bra, 4) 6-3 2-6 6-4; Filip Horansky (Svk) b. Francesco Forti (Ita, Wc) 6-4 6-1; Christian Garin (Chi) b. Pedro Sousa (Por, 3) 6-4 7-6; Facundo Arguello (Ita) b. Hugo Dellien (Bol, 2) 6-4 6-3; Federico Coria (Arg) b. Daniel Gimeno-Traver (Esp) 7-6 6-4; Juan Ignacio Londero (Arg, 5) b. Gianluca Mager (Ita) 6-4 6-7 7-6; Roberto Marcora (Ita) b. Andrea Arnaboldi (Ita) 2-6 6-4 7-6; Dustin Brown (Ger) b. Ante Pavic (Cro) 6-3 6-3; in serata Gastao Elias (Por) vs Salvatore Caruso (Ita).

ALBO D’ORO CHALLENGER “Città di Como”

2006 Simone Bolelli; 2007 Maximo Gonzalez; 2008 Diego Junqueira; 2009 Oleksandr Dolgopolov; 2010 Robin Haase; 2011 Pablo Carreno-Busta; 2012 Andreas Haider-Maurer; 2013 Pablo Carreno Busta; 2014 Viktor Troicki; 2015 Andrey Kuznetsov; 2016 Kenny De Schepper; 2017 Pedro Sousa.