COMO, 26 agosto 2019. La testa di serie numero 1, Stefano Travaglia, in chiusura di giornata (a partire dalle 18) sul campo centrale contro il 17enne Lorenzo Musetti; l’australiano recente vincitore a Cordenons, Christopher O’Connell, opposto a Gianluigi Quinzi; Senza dimenticare il giocatore di casa, Andrea Arnaboldi, canturino cresciuto a pochi chilometri dai campi di Villa Olmo, che esordirà a mezzogiorno contro il francese Sadio Doumbia. Sarà un programma ricchissimo quello che domani verrà offerto agli appassionati di tennis dal Challenger Atp “Città di Como”.

Si parte alle 10, con il match che vedrà impegnato il giovane azzurro Giulio Zeppieri contro Khumoyun Sultanov, uzbeko che ha vinto il proprio incontro di qualificazione. L’ordine di gioco prevederà 11 sfide di singolare e tre di doppio.

Nelle partite disputate oggi, da segnalare il successo contro pronostico di Riccardo Bonadio sul francese Alexandre Muller (6-2 2-6 6-3) e le vittorie nei derby azzurri di Andrea Pellegrino su Francesco Forti (6-2 6-3) e Raul Brancaccio su Federico Iannaccone (7-5 6-0). A segno anche Gianluigi Quinzi contro lo svedese Markus Eriksson (7-5 6-4). Partita che l’ex campione di Wimbledon Junior ha condotto a strappi soprattutto nel secondo set facendosi riprendere dal 3-1 (3-3), poi scappando di nuovo 5-3 e 0-40 (tre match point consecutivi non sfruttati) per chiudere infine 6-4 al sesto match point.  

Convincente nel pomeriggio la prova di Jan Choinski, britannico di… Coblenza, in Germania. Il giocatore, con madre di Southampton, da quest’anno ha abbandonato la bandiera tedesca per “sposare” quella inglese. Nel match di oggi ha bene impressionato – e vinto in scioltezza – contro il cileno Barrios Vera (6-3 6-2) ed ora metterà alla prova, nel secondo turno, il campione uscente del Challenger di Como, Salvatore Caruso.

In serata infine Lorenzo Musetti, carrarese che quest’anno si è aggiudicato l’Australian Open Junior, ha sconfitto per 6-4 6-4 Julian Ocleppo, uscendo da una buca che si era scavato nel primo set (sotto 1-4) per poi rimontare anche grazie agli errori dell’avversario (compreso il doppio fatto che ha chiuso la prima frazione). Nel secondo set, Musetti è partito subito avanti (2-0) tenendo il break fino al 6-4 ottenuto al secondo match point.   

RISULTATI DI OGGI

Qualificazioni: Gonzalo Escobar (Ecu) b. Fabien Reboul (Fra) 7-6 (1) 6-3, Khumoyun Sultanov (Uzb) b. Riccardo Balzerani (Ita) 6-3 7-6 (1); Primo turno: Raul Brancaccio (Ita) b. Federico Iannaccone (Ita) 7-5 6-0, Riccardo Bonadio (Ita) b. Alexandre Muller (Fra) 6-2 2-6 6-3, Facundo Mena (Arg) b. Peter Torebko (Ger) 6-7 (4) 6-3 6-1, Jan Choinski (Gbr) b. Marcelo Tomas Barrios Vera (Chi) 6-2 6-3, Andrea Pellegrino (Ita) b. Francesco Forti (Ita) 6-2 6-3, Alex Molcan (Svk) b. Sandro Ehrat (Sui) 7-6 (7) 6-4, Gianluigi Quinzi (Ita) b. Markus Eriksson (Swe) 7-5 6-4, Jelle Sels (Ned) b. Julian Lenz (Ger) 6-3 4-6 6-3, Daniel Altmaier (Ger) b. Francisco Cerundolo (Arg) 6-3 6-4, Johan Tatlot (Fra) b. Marc-Andrea Huesler (Sui) 2-6 7-5 6-3, Lorenzo Musetti (Ita) b. Julian Ocleppo (Ita) 6-4 6-4.

ALBO D’ORO CHALLENGER “Città di Como”

2006 Simone Bolelli; 2007 Maximo Gonzalez; 2008 Diego Junqueira; 2009 Oleksandr Dolgopolov; 2010 Robin Haase; 2011 Pablo Carreno-Busta; 2012 Andreas Haider-Maurer; 2013 Pablo Carreno Busta; 2014 Viktor Troicki; 2015 Andrey Kuznetsov; 2016 Kenny De Schepper; 2017 Pedro Sousa; 2018 Salvatore Caruso. 

Condividi questo post su: