LA STORIA

EDIZIONE NUMERO QUATTORDICI ALLE PORTE

Il Tennis Como è stato fondato nel 1930, ed è uno dei circoli di più vecchi d’Italia. Fin da subito, la società si è distinta per una attività sportiva ad alto livello, richiamando a Como i più celebri campioni dell’epoca: Lucia Valerio, Valentino Taroni, Vittoria Tonolli, Gianni Clerici, Orlando Sirola, e altre grandi stelle di fama internazionale.

Oggi il circolo, nella sua splendida sede accanto a Villa Olmo e a due passi dal Lago di Como, è impegnato su vari fronti, sia con le proprie squadre agonistiche sia nell’organizzazione del Challenger ATP Città di Como.

Il torneo dalla sua prima edizione ha portato sui nostri campi giocatori come Simone Bolelli, Federico Luzzi, Filippo Volandri, Thomas Muster (ex numero 1 al mondo), Kevin Anderson, il campione olimpico Nicolas Massu, Alexandr Dolgopolov, Benoit Paire, Viktor Troicki. Memorabile fu la finale del lontano 2013 tra quelli che sono oggi due affermati campioni protagonisti del circuito mondiale: a spuntarla in tre set fu Pablo Carreno-Busta, ma lo sconfitto, Dominic Thiem, intraprese da quel momento la sua parabola ascendente che lo ha portato oggi tra i primi 5 del  mondo. 

Lo scorso anno, la vittoria di Salvatore Caruso ha interrotto un digiuno “azzurro” che durava dalla prima edizione, nel 2006, quando a vincere fu Simone Bolelli.

 

Orlando Sirola, in un celebre scatto con Pietrangeli.

I finalisti del 2013, Carreno-Busta e Thiem.

Salvatore Caruso, campione nel 2018